Con la fine della stagione invernale o al suo inizio è importante dedicarsi alla manutenzione della stufa a pellet e ogni 2/3 anni prevedere anche la sostituzione della guarnizione dello sportello per mantenere alto il rendimento della stufa.

Infatti la sola pulizia della camera fumi e canna fumaria non è sufficiente per ritenere completa la manutenzione straordinaria. Perciò è fondamentale sapere come cambiare la guarnizione della porta della stufa a pellet e conoscere i rischi nei quali si incorre non cambiandola.

Rischi

Se lo sportello non aderisce perfettamente alla parete della stufa viene a mancare l’isolamento della la camera di combustione e quindi si causerebbe la fuoriuscita di gas nell’ambiente di casa.

Anche se minima non bisogna sottovalutare la pericolosit√† della perdita: i gas di combustione sono composti da idrocarburi, monossido di carbonio e diossido di carbonio, altamente nocivi per l’uomo e gli animali.

Per questo se non si hanno gli strumenti adatti in casa è consigliabile farsi aiutare da un tecnico manutentore che conosca la stufa e possa effettuare la sostituzione al meglio.

Sostituire la guarnizione

Cambiare la guarnizione della stufa a pellet √® un’operazione che richiede poco tempo e tanta precisione, soprattutto se si vogliono evitare spiacevoli incidenti.

Cosa serve

  • cacciavite a taglio medio;
  • silicone per alte temperature;
  • nuova corda ignifuga per stufa a pellet;
  • lana di acciaio;
  • pennello piatto largo;
  • straccio e aspirapolvere.

Procedimento

Aprire lo sportello e munirsi di un cacciavite con il quale fare leva sul taglio della guarnizione per sollevarne l’estremit√†. Afferrata la corda tirare man mano fino a rimuoverla completamente dalla sua sede.

Dopodich√© √® bene rimuovere l’eventuale silicone residuo aiutandosi con la lana d’acciaio grossa per poi spennellare o aspirare eventuali rimasugli e pulire con uno straccio in modo che il nuovo silicone possa aderire perfettamente alla superficie.

Se la guarnizioni di ricambio è del tipo non elastico, prima di buttar via quella usata, è possibile ricavare la misura della nuova e tagliare la lunghezza necessaria. Mentre se la guarnizione risulta essere del tipo elastico si dovrà prendere la misura in fase di posa usando come misura lo sportello stesso,in quanto dovrà essere leggermente tesa. In questo caso si può tagliare dopo la posa.

Una volta pulito tutto e preparato la guarnizione √® possibile procedere a posizionare il silicone su tutto il perimetro dello sportello, senza eccedere con il prodotto. Successivamente si pu√≤ posare la guarnizione: √® consigliabile partire dalla met√† del lato superiore dello sportello, in questo modo la giuntura, tra l’inizio e la fine della guarnizione, non crea ingombro n√© sul lato delle cerniere n√© su quello della chiusura.

Una volta posizionata su tutto il perimetro la guarnizione si posizionerà correttamente in fase di chiusura dello sportello, non è necessario premerla. Infine si lascia asciugare il silicone per almeno 2 ore a sportello chiuso.

Verifica

Se non sei sicuro di dover sostituire la guarnizione ignifuga o di aver effettuato correttamente la sostituzione puoi fare alcuni test per verificarne il funzionamento e capire quando cambiare la guarnizione della stufa a pellet.

Sicurezza

Infine, è molto importante valutare se il ricambio è stato installato correttamente.

Per assicurarti che il ricambio sia correttamente installato puoi contattare un tecnico esperto che possa darti la certezza di una manutenzione straordinaria completa e sicura: contatta Biocalor e fissa un appuntamento.

Written by Biocalor