Tra le domande pi√Ļ frequenti che si pone chi sta prendendo in considerazione l’acquisto di una¬†stufa a pellet¬†compare classicamente ‚Äď ‚Äúquanto scalda una stufa a pellet?‚ÄĚ. Nasce inevitabilmente l’esigenza di comprendere se tale soluzione sia quella pi√Ļ idonea all’abitazione e altres√¨ di avere una chiara prospettiva di quanta¬†potenza espressa in kW¬†sia necessaria al fine di scaldare una data superficie in maniera ottimale.

Tuttavia la risposta risulta meno semplice di quanto si possa pensare, questo perch√© sono molteplici i fattori determinanti che incidono sul¬†potere calorifero¬†di una stufa a pellet: primo tra tutti la struttura dell’abitazione stessa ma anche la relativa metratura e il livello di¬†coibentazione¬†giocano un ruolo per nulla marginale. Ecco come comprendere quanto scalda una stufa a pellet attraverso un vero e proprio calcolo matematico in grado di identificare la¬†potenza termica¬†necessaria a fornire la¬†quantit√† di calore¬†desiderato.

Stufa a pellet ambiente e calore

La potenza termica di una stufa a pellet definisce la quantità di calore che essa è in grado di generare, espressa in kW. Proprio per questo motivo una stufa a pellet scelta adeguatamente in funzione della propria abitazione, riscalderà con estrema efficienza ogni tipo di ambiente, massimizzandone il comfort.

Quando √® dunque necessario selezionare il¬†dispositivo pi√Ļ¬†adatto, occorre pertanto prendere in seria considerazione tale aspetto, individuando la potenza necessaria per l’ambiente in modo tale da non rischiare di acquistare inutilmente un¬†dispositivo sottodimensionato¬†che inevitabilmente non sarebbe in grado di fornire la¬†quantit√† di calore¬†necessaria.

Per stabilire la potenza termica di una stufa a pellet √® necessario sfruttare un preciso calcolo matematico che si basa su quelle che sono le dimensioni di una stanza, mediante l’utilizzo di un¬†coefficiente moltiplicatore¬†il quale indica il¬†livello di coibentazione¬†dell’abitazione.

Tale indice √® fissato tra¬†30 e 40 kCal/Mc¬†dove 30 indica un elevato isolamento mentre 40 un isolamento scarso: viene da s√© che pi√Ļ basso sar√† il coefficiente, meglio risulter√† coibentata l’abitazione.

Come calcolare la potenza termica di un dispositivo a pellet

Per identificare orientativamente la¬†potenza termica¬†necessaria per una data abitazione, √® possibile moltiplicare il volume degli ambienti che √® necessario riscaldare per il coefficiente termico, il quale indica le calorie medie necessarie volte a riscaldare un metro cubo a una¬†temperatura di circa 20-22¬įC.

Ipotizzando ad esempio di voler¬†installare il dispositivo in un appartamento di recente costruzione, dotato di cappotto termico e infissi isolanti di circa 85mq, con soffitto alto 3,5m, sar√† possibile utilizzare un coefficiente termico che si avvicini a 30. In questo caso sar√† dunque necessario moltiplicare la metratura dell’abitazione per l’altezza del soffitto e per il coefficiente scelto ottenendo in questo modo un¬†totale di 8.925kCal.

Eseguito il calcolo sar√† poi necessario¬†convertire il numero delle calorie ottenute in kW, dividendo semplicemente il valore ottenuto per¬†862: in questo caso si otterr√† una potenza pari a circa 10.35 kW. Tuttavia la potenza stufa a pellet necessaria per riscaldare l’appartamento dovr√† risultare superiore di circa il 15/20% in pi√Ļ rispetto ai 10.35kW ottenuti. Il modello di stufa pi√Ļ indicato in questo caso presenter√† circa¬†12kW¬†come ad esempio¬†Maia Phebo Stufe.¬†Modelli da circa¬†8kW¬†quali ad esempio¬†Marte Karmec One¬†saranno invece pi√Ļ indicati per appartamenti di dimensioni ridotte per un massimo di 60mq indicativamente.

Rendimento stufa a pellet

La potenza termica della stufa a pellet indica la quantit√† di calore reso dalla stufa all’ambiente, espresso in kW. Se tuttavia √® necessario valutare invece l’efficienza del dispositivo, occorre considerare il rendimento: espresso in percentuale, indica quanto calore viene generato attraverso la combustione e ceduto conseguentemente all’ambiente. Le stufe a pellet migliori presentano di norma un rendimento che si aggira intorno al 90%. Questo significa che su 100Kg di pellet effettivamente combusto, 90Kg vengono oggettivamente convertiti in calore. Tutto questo rappresenta pertanto un enorme vantaggio¬†poich√© un livello di calore cos√¨ alto, solitamente risulta irraggiungibile anche per un caminetto aperto.

Scegliere modelli di stufe a pellet¬†ad alto rendimento¬†risulta particolarmente conveniente poich√© consente di risparmiare notevolmente sui consumi, fruendo inoltre di molteplici¬†detrazioni fiscali. Un motivo in pi√Ļ per sostituire il vecchio¬†impianto di riscaldamento convenzionale¬†insomma!

Written by Biocalor