Attualmente la¬†stufa a pellet¬†rappresenta il sistema di riscaldamento alternativo tra i pi√Ļ diffusi all’interno delle abitazioni moderne. Tale dispositivo risulta infatti non solo¬†pi√Ļ pratico e pulito¬†rispetto a una stufa a legna o a un camino, ma notevolmente pi√Ļ efficiente se rapportato ad un tradizionale¬†sistema di riscaldamento¬†alimentato da gas metano. Si rivela altres√¨ molto pi√Ļ economica poich√© perfettamente in in grado di assicurare ottime prestazioni, garantendo un grado di calore ottimale e sempre uniforme all’interno dell’ambiente in cui √® installata.

Tuttavia per fare in modo che la stufa a pellet funzioni sempre nel modo corretto, garantendo le migliori prestazioni in termini di efficienza ed erogazione di calore, sono necessari alcuni interventi di manutenzione da effettuare in maniera periodica, i quali influiscono in maniera significativa anche sulla¬†regolazione fiamma stufa a pellet, permettendo alla stessa di risultare sempre viva e ben alimentata dal combustibile. Ecco dunque una serie di consigli su¬†come regolare fiamma stufa a pellet¬†in modo da ottimizzare concretamente l’erogazione di calore richiesto.

Operazioni preliminari: scegliere combustibile di qualità

Se si desidera ottenere un¬†funzionamento a pieno regime¬†del dispositivo, conferendo in questo modo all’ambiente il giusto calore, senza consumare eccessive quantit√† di pellet, √® necessario adottare alcune piccole accortezze che precedono l’accensione della fiamma¬†avviando in questo modo a tutti gli effetti la combustione.

Tra le principali compare senza dubbio la¬†scelta del combustibile¬†che deve essere necessariamente di buona qualit√† e costituito da un livello di umidit√† non troppo elevato: viene da s√© che un pellet perfettamente asciutto alimenter√† la fiamma al meglio consentendo di¬†ottimizzarne le regolazioni. E’ opportuno pertanto diffidare da offerte e promozioni che vedono il combustibile proposto a prezzi stracciati, verificandone la composizione prima dell’acquisto, questo poich√© spesso, il pellet a basso costo presenta l’utilizzo di resine che a lungo termine caratterizzano una notevole¬†usura della stufa a pellet, pregiudicandone inevitabilmente la¬†resa calorica.

Verificare il corretto funzionamento della bocchetta di erogazione

Ulteriore fattore da considerare in fase di¬†acquisto del pellet¬†√® verificare che i pezzetti di combustibile non risultino eccessivamente lunghi, questo poich√© tenderebbero ad incastrarsi all’interno della bocchetta di erogazione senza avere la possibilit√† di scivolare all’interno del bruciatore in modo corretto.

Qualora ci si accorgesse di eventuali¬†malfunzionamenti¬†quali una¬†fiamma troppo debole o irregolare, ci√≤ potrebbe dipendere proprio dall’inadeguatezza del combustibile: in questo caso sar√† semplicemente necessario¬†sostituire il pellet¬†in modo da confermare o smentire tale supposizione.

Importante, prima di procedere alla¬†regolazione della fiamma di una stufa a pellet, verificare che il sistema di aspirazione risulti adeguatamente pulito e manutenzionato: per bruciare correttamente il pellet, la stufa necessiter√† di incamerare una¬†quantit√† d’aria ottimale, la stessa che permetter√† alla fiamma di non soffocare mantenendosi sempre alta ed efficiente.

Dispositivi quali ad esempio¬†Mini Elite Pasian¬†cos√¨ come la stufa a pellet idro¬†Aquos Cadel¬†dispongono di un ampio pannello di controllo e regolazione che dispone di molteplici funzionalit√† legate sia alla¬†regolazione della fiamma¬†che alla programmazione e all’erogazione di calore.

Regolare la fiamma stufa a pellet nel modo corretto

Una volta regolata l’erogazione di aria¬†in funzione della tipologia di pellet utilizzata, occorre richiedere al dispositivo la giusta quantit√† di calore e per questo √® necessario andare a intervenire sulla¬†regolazione della fiamma, con la possibilit√† di fruire di differenti opzioni in funzione della temperatura desiderata.

I¬†modelli di stufe a pellet moderni¬†e avanzati, permettono un range piuttosto ampio di regolazioni in modo tale da ottimizzare l’erogazione di calore in funzione di ogni genere di esigenza. Di norma √® infatti presente un pannello di controllo o termostato, attraverso il quale √® possibile raggiungere facilmente il men√Ļ dedicato alla regolazione fiamma stufa a pellet.

Le opzioni possono variare in funzione del modello installato, ma di norma, i valori presenti all’interno delle¬†impostazioni¬†legate all’intensit√† della fiamma¬†presentano valori compresi tra 1 e 5 o 1 e 10 da selezionare in funzione della temperatura richiesta. Pi√Ļ basso risulter√† il valore scelto, minore risulter√† il livello di calore ottenuto e l’altezza della fiamma stessa.

Ecco dunque che poche semplici regolazioni possono sicuramente fare la differenza in termini di resa calorica e¬†ottimizzazione dei consumi: importante √® tuttavia che, qualora la fiamma risulti eccessivamente bassa o soffocata, o peggio ancora fatichi ad alimentarsi, ci si rivolga prontamente all’aiuto di un tecnico specializzato in grado di risolvere rapidamente il problema, senza pregiudicare l’integrit√† e l’efficienza del dispositivo.

Written by Biocalor